VINITALY 2017

  emanuela napoli   Apr 07, 2017   Blog, Eventi, News, vinitaly and the city, vinitaly2017   0 Comment

di Tiziana Ricca (redazione iBlend Mag)

Al via l’edizione 50+1 della rassegna dedicata al vino dal 9 al 12 aprile 2017 a Verona     Vinitaly rappresenta anche quest’anno il fulcro di un sistema di promozione e formazione continua che comprende la rete globale di Vinitaly International e della sua Academy, la guida 5StarWines THE BOOK, l’e-commerce di Vinitaly Wine Club, OperaWine, wine2wine, il fuori salone di Vinitaly and the City. Si tratta di una community sempre più evoluta per la promozione del made in Italy del settore vitivinicolo, integrata e completata da Sol&Agrifood, rassegna sull’olio extravergine di oliva e agroalimentare di qualità, e da Enolitech salone sulle tecnologie per il settore del vino e dell’olio.schermata-2017-04-07-alle-10-46-55Una realtà complessa e articolata che a Verona trova una sintesi da offrire ogni anno ad oltre 4.120 aziende espositrici, a cui si sommano le 291 di Sol&Agrifood e le 200 di Enolitech. Con il business sempre al centro delle attività previste nei quattro giorni di fiera, nel 2017 il focus commerciale è puntato sui due grandi mercati di Stati Uniti e Cina, nazioni che hanno fatto segnare nel 2016 un +130%  di buyer dal Paese del dragone e +25% dagli USA.Dal punto di vista espositivo si confermano Vinitaly Bio, sul mondo del biologico certificato, ViViT dedicato ai vini artigianali e VinInternational, spazio che raggruppa la gran parte dei produttori esteri di Vinitaly. Torna anche programma di degustazioni della VIA-Vinitaly International Academy e della Per offrire rilevanza e spazio adeguato agli espositori internazionali, Vininternational che aumenta del 30% la propria superficie.   Buyer esteri, incontri b2b, incoming sono le parole d’ordine dell’internazionalizzione del Salone grazie alla collaborazione del Ministero delle Politiche Agricole e di quello dello Sviluppo Economico  L’Italia del Vinitaly. Nei giorni del Salone molte le degustazioni, gli incontri b2b e gli eventi organizzati direttamente dalle Regioni e dai consorzi di tutela. Il calendario completo degli appuntamenti sul sito del salone.   Sol&Agrifood ed Enolitech. In contemporanea a Vinitaly si svolgono Enolitech e Sol&Agrifood; insieme le tre fiere offrono agli operatori, in particolare a quelli esteri, una panoramica completa della filiera enologica e agroalimentare italiana di qualità, fatta di cultura, prodotti e tecnologie uniche al mondo.   La grande cucina, tra affari e cultura enogastronomica. Anche nell’edizione 2017 di Vinitaly si conferma lo stretto legame con il cibo e la ristorazione di alta qualità. Nel Ristorante d’Autore (1° piano Palaexpo) ogni giorno un appuntamento alla scoperta delle ricette di quattro grandi chef e dei vini proposti quest’anno dal Movimento Turismo del Vino e dal Consorzio per la tutela del Franciacorta. Gestito dalla Federazione Italiana Cuochi, il Ristorante Goloso adiacente al padiglione C di Sol&Agrifood diventa quest’anno area ristorazione aperta dalle 10 alle 16, con offerta anche del servizio di take away. Carta dei vini curata dal Movimento Turismo del Vino. In prossimità di Sol&Agrifood anche Speedy Goloso, per finger food e spuntini veloci.   Le grandi degustazioni con gli Executive Wine Seminar della Vinitaly International Academy – VIA. Il 2017 sarà certamente ricordato per la verticale dal titolo “Indietro nel tempo con il Sassicaia: less is more, ovvero le annate dimenticate” con le annate 1992, 1994, 2002, 2005, 2007, 2008, 2010, 2014.

banner_via_sito

Inoltre gli  appuntamenti della Vinitaly International Academy, a cominciare dalla nuova grande frontiera british delle bollicine con la degustazione di otto grandi Metodo Classico provenienti dall’Inghilterra. Otto anche le etichette di “Barolo & Barbaresco: a study in history and terroir”, con la presentazione del nuovo libro di Ian D’Agata, Lingzi He e Michele Longo. Protagoniste otto annate nella verticale dal titolo “Un viaggio lungo 21 anni in compagnia del Riesling dell’Heiligenstein austriaco e del Weingut Brundlmayer”, alla scoperta del vino bianco da molti amato proveniente, in questo caso, da una delle più importanti cantine austriache. L’anteprima dell’annata 2016 di Kerner, Sylvaner, Pinot Bianco è il filo conduttore di “Eisackthalwein – dalla montagna al calice: i grandi vini bianchi della Valle Isarco”, mentre dieci giovani produttori presentano la loro declinazione di uno dei migliori vini rossi italiani nella degustazione “Una nuova generazione dell’Aglianico del Vulture si affaccia al comando”. Infine, in Cina con i migliori vini di Ningxia, la cosiddetta Bordeaux cinese.ningxia-insert    Tasting Ex… press. Realizzate da Vinitaly in collaborazione con le più importanti riviste internazionali di settore, tornano le degustazioni di Tasting Ex… press per un giro del mondo enologico. Si scopriranno i vini dell’Austria e dell’Ungheria e il Pisco, il distillato bevanda nazionale del Perù;  le Donne del Brunello e lo champagne prima da solo e poi con i prestigiosi Franciacortae Trentodoc; e ancora la Slovenia, il Mar Nero e l’Australia. In calendario anche la degustazione guidata dal Communicator of the year 2017 dell’IWSC, mentre il Seminario Veronelli presenta le grandi vigne d’Italia attraverso alcuni tra i migliori vini recensiti dalla Guida Oro I Vini di Veronelli e il Gambero Rosso con i nove vini ai quali la Guida ha assegnato i suoi premi speciali.   Degustazioni da non perdere. Organizzato da Vinitaly e guidato da Raoul Salama il grand tasting “Quando le ‘Grandes Cuvées’ di Champagne incontrano le ‘Gran Selezione’ di Chianti Classico, per celebrare l’eccellenza di due territori di produzione uniti da accordi interprofessionali e legati fin dal 1956 dal gemellaggio tra Reims e Firenze. In collaborazione con l’Associazione Le Donne del Vino la degustazione “Vini autoctoni rari delle Donne del Vino”, realizzati con vitigni autoctoni di cui esistono meno di 50 ettari di vigneto, mentre con un grande walk around Gambero Rosso presenta i suoi i ‘Tre bicchieri 2017’. Organizzate in collaborazione con Vinitaly anche le degustazioni di Doctor Wine by Cernilli, la quarta edizione di Young to Young dedicato ai giovani blogger e ideato da Paolo Massobrio e Marco Gatti e Ieri, Oggi, Domani con sei grandi etichette raccontate a due voci dai rispettivi produttori e dai sommelier dell’AIS. Chiude Vinitaly una grande degustazione realizzata in collaborazione con Wine Research Team dell’enologo Riccardo Cotarella, con i suoi produttori più famosi a illustrare i propri vini. Nell’area tasting di Vininternational numerose le degustazioni a cura delle aziende espositrici con gli Chenin Blanc, i vini del Tennesse, di Russia, Spagna, Francia, Portogallo, Sudafrica, Ungheria, del Kosovo e il sake del Giappone. (L’elenco completo delle degustazioni con i vini e le modalità di partecipazione su: www.vinitaly.com/it/eventi2017/calendario/ applicando il filtro Degustazioni).  

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*